Dormire nei mesi freddi

dic
2014
29

scritto da on Benessere, Bultex, Epeda, Materassi, Relax, Sleep

Nessun commento

  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites

C’è chi lo ama perché lo associa alla magia della neve, all’aria frizzante, ai berretti e alle sciarpe colorate; c’è chi lo odia, perché non sopporta i brividi e le mani e i piedi sempre gelati: è il freddo!

L’inverno ormai è arrivato e con lui anche le basse temperature e i primi grandi freddi.

Ma che impatto ha il freddo sul nostro sonno? Aiuta o meno a dormire bene? La risposta è: dipende! Dipende da come utilizziamo il riscaldamento nelle nostre case e da altri piccoli accorgimenti facili da seguire e mettere in pratica.

Innanzitutto possiamo dire che il freddo è amico del sonno. La temperatura ideale dell’ambiente in cui si dorme dovrebbe restare introno ai 18° poiché è dimostrato che temperature più alte possono provocare insonnia e disturbi del riposo.

Nei mesi invernali, inoltre, ci si addormenta prima perché l’organismo normalmente riduce la temperatura per favorire il sonno.

Come aiutare dunque il freddo ad agevolare il nostro riposo, senza correre il rischio di “battere i denti?”

Punto 1. NON ESAGERARE CON I TERMOSIFONI

Con l’arrivo del freddo e delle temperature rigide si tende ad alzare molto la temperatura di termosifoni e caloriferi. Il consiglio è di non esagerare e di spegnere i riscaldamenti almeno due ore prima di andare a letto. Eviterete di rigirarvi tra le coperte (che vi sembreranno troppo calde) in preda all’insonnia. Meglio una coperta in più che una stanza eccessivamente riscaldata.

Punto 2. ARIEGGIARE!

Anche d’inverno è di fondamentale importanza arieggiare la stanza in cui si dorme. Tenere le finestre aperte per un po’ aiuterà a cambiare aria e “sanificare” l’ambiente, dando una sensazione di freschezza, indispensabile per un buon sonno. Anche col freddo, quindi, è d’obbligo lasciare le finestre aperte almeno per mezz’ora ogni mattina!

Punto 3.  NO ALL’ARIA SECCA

Nei mesi freddi anche la qualità dell’aria della camera da letto è importante. Caloriferi, termosifoni, riscaldamenti a pavimento possono rendere l’aria molto secca, impedendovi di dormire bene. Risolvete il problema utilizzando un umidificatore o posando sui termosifoni asciugamani umidi.

Vi accorgerete di dormire molto meglio!

Punto 4. PRERISCALDATE IL LETTO

Se il pensiero di affrontare le lenzuola gelide vi fa rabbrividire, niente paura, bastano piccoli espedienti per entrare nel letto e ricevere subito una sensazione di accoglienza e calore.

Sono molti infatti i gadget da usare per questo scopo: boule con acqua calda, sacchi con noccioli di ciliegio o altri semi da riscaldare nel microonde… Ricordatevi di avvolgerli in asciugamani per evitare scottature!

 

Foto di Evelina Larson

Punto 5. SÌ A UN BUON MATERASSO!

Se il materasso è in grado di regalarvi un’accoglienza avvolgente e soffice, dormire in inverno sarà un piacere impareggiabile! Scoprite i materassi Literie dall’accoglienza avvolgente, come Bultex con rivestimento Body Soft, un’imbottitura deliziosamente gradevole che saprà accogliere il corpo disteso in un soffice abbraccio; oppure i materassi Epeda con la preziosa fodera Centenaire, un modello ad alto spessore e ricca imbottitura, che vi coccolerà con la sua morbidezza.

E quando viene l’estate? Basterà semplicemente girare il materasso per avere un comfort più fresco ed elastico!

Andate su www.bultex.it e www.epeda.it per scoprire le imbottiture dei nostri materassi in cachemire, lana, memory, cotone, oppure chiedete ai nostri Rivenditori Ufficiali!

Buon riposo invernale, da Literie!

 

 

Share and Enjoy

Tags: , , , , ,

Lascia un Commento


nove − = 6


Email
Print