COME CREARE UNA “ZONA RELAX” IN CASA

gen
2018
29

scritto da on Benessere

Nessun commento

epeda_blog-gennaio_02
  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites

Le tue giornate sono spesso stressanti, e le settimane tanto lunghe da non riuscire a vederne la fine? Per rilassarti e fare il pieno di energia senza dover uscire di nuovo a fine giornata, l’ideale è creare una piccola “zona relax” proprio a casa tua.

Ecco come fare.

L’AMBIENTE
Per distenderci, abbiamo bisogno prima di tutto di un ambiente adatto e che favorisca il relax. Scegliamo quindi un angolo della casa dove potremo trascorrere del tempo senza essere disturbati, e che potremo sistemare secondo il nostro gusto.

I COLORI
Alcuni colori sono più adatti ad accompagnarci nei nostri momenti di relax: il blu e le tonalità lavanda ad esempio, ci consentiranno di creare un’atmosfera rilassante o avvolgente. Da evitare invece il rosso, l’arancio o il giallo, che hanno proprietà stimolanti ed “energizzanti”.

LA MUSICA
Con la musica giusta è sicuramente più facile “mollare la presa” dei pensieri e staccare un po’ la mente dalla routine della giornata. In rete è disponibile una varietà pressoché infinita di playlist adatte alla meditazione, alla distensione ed al riposo… Perfette per entrare in modalità relax ;)

LA LUCE
Il nostro cervello riceve molti stimoli proprio dalla luce: la luminosità della nostra zona relax va quindi ridotta, oppure frazionata, ad esempio affidandola a piccole ghirlande di luci.

LE CANDELE
Ideali per illuminare con delicatezza l’ambiente e per diffondere un piacevole aroma nella nostra zona relax, le candele, con il movimento della loro fiamma, inducono in uno stato vicino a quello meditativo, aiutandoci ad allontanare la mente dalla vita quotidiana e tagliare fuori stress e tensioni.

TESSILI E CUSCINI
Sono una vera coccola per il corpo e per lo spirito, simbolo di comfort e relax per eccellenza! Cuscini comodi (e belli), una coperta o un plaid soffice in cui avvolgerci ci aiuteranno senz’altro ad abbandonarci al riposo, e potranno seguirci in ogni stanza, portando con noi la nostra “zona relax” in qualunque altro punto della casa!

SPAZIO LIBERO
Un ultimo consiglio, infine. Non riempiamo la nostra zona relax di mobili ingombranti, oppure oggetti, anche se ci paiono di aiuto al riposo: uno spazio libero ci aiuterà a lasciarci andare, fisicamente e mentalmente, senza sentirci oppressi.

Share and Enjoy

Tags: , , ,

Lascia un Commento


sei + 5 =


Email
Print