scritto da on Benessere, Materassi, Materiali, Sistema Letto

Nessun commento

  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites

Bultex_alveoliIn Europa il Bultex è ormai da anni uno dei materiali leader tra gli espansi nel mercato dei prodotti per il riposo.

Inventato e brevettato nel 1975 in Francia, dalla metà degli anni ’80 questo materiale ha rivoluzionato i prodotti per il riposo e in quasi trent’anni di storia è stato sottoposto a costanti evoluzioni e continui miglioramenti, fino ad arrivare al materiale che oggi conosciamo.

Composto da una miscela di sostanze che utilizzano polimeri a base di acqua come componente principale, il materiale Bultex accoglie perfettamente il nostro corpo disteso, distribuendone uniformemente il peso e adattandosi in modo naturale alle sue forme e alle varie posizioni che assumiamo nel sonno.

Il nome stesso del materiale dichiara con forza le sue caratteristiche davvero uniche:

  •  ”BUL” si riferisce ai milioni di alveoli che compongono la materia e formano la sua struttura. Piccole “bolle” a nido d’ape che rendono unica e inimitabile la struttura del Bultex.
  •  “TEX” si riferisce alla sua consistenza eccezionale (texture) e alla sua flessibilità ed incredibile elasticità.

Ipoallergenico, antibatterico e antiacaro, il Bultex è inoltre conosciuto per la sua incredibile leggerezza e l’ottima capacità traspirante.

Francia, Spagna, Portogallo, Germania e Paesi Bassi sono solo alcuni dei mercati europei in cui i prodotti in Bultex sono leader di settore.

Il Bultex si configura come un unico materiale con caratteristiche esclusive utilizzato da tanti importanti produttori europei e costantemente sviluppato e migliorato con la loro collaborazione. Un patrimonio unico di conoscenze e competenze difficilmente eguagliabile, che ha permesso di ottenere un materiale ai massimi livelli per prestazione e affidabilità adatto a soddisfare le esigenze e i gusti di riposo di ogni genere di utilizzatore.

Oggi Literie Italia s.r.l. propone in esclusiva sul mercato nazionale italiano due collezioni di materassi in Bultex (Linea Bultex e Linea Bultex Plus) progettati espressamente per la clientela italiana, al fine di soddisfare il gusto raffinato e le precise esigenze in fatto di comfort che caratterizzano il mercato nazionale.

I nuovi prodotti delle due linee Bultex e Bultex Plus, esaltano le sorprendenti caratteristiche del materiale Bultex con un mix sapiente di esclusivi materiali e tecniche di lavorazione, grazie anche ad un nuovo sistema di fodere dal design innovativo.

Per un sistema letto contemporaneo, ricercato e assolutamente confortevole, in grado di garantire il più autentico ed esclusivo benessere.

Il Sistema Letto

lug
2012
04

scritto da on Materassi, Sistema Letto

Nessun commento

  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites
Cos’è?

Per sistema letto intendiamo comunemente l’insieme di tutte le “componenti” di un sistema di riposo. Tipicamente si tratta di:

- Materasso,
- Supporto (genericamente detto “rete”),
- Guanciale.

Tutte e tre le componenti contribuiscono ad influenzare le prestazioni dell’intero sistema letto.
Addirittura potremmo dire che anche le lenzuola (se confrontiamo diversi tipi di materiale come il cotone, il fustagno, il lino, ecc.) e le imbottite (ad esempio in piuma o in materiale sintetico) influiscono, agendo sul microclima di riposo; ma si tratta di fattori considerati minimi rispetto all’importanza dei primi tre.

Come funziona?

Il materasso è sicuramente la componente più importante, poiché si occupa di sostenere e accogliere il nostro corpo durante il riposo. La struttura interna del materasso garantisce parte del sostegno del peso dell’intero corpo, l’adattamento alle sue forme e soprattutto fornisce supporto alla colonna vertebrale, consentendo ai muscoli della schiena di rilassarsi completamente. Il rivestimento del materasso determina invece grossa parte del comfort, la sensazione che percepiamo sdraiandoci (ad esempio se ci sentiamo avvolti, coccolati o sostenuti…)

Per la sua natura “flessibile”, il materasso garantisce le prestazioni migliori quando è posizionato su una base adeguata. La base letto, infatti, assorbe da circa un terzo a quasi due terzi delle forze esercitate sul letto dal peso e dai movimenti di chi dorme, in base al tipo di materasso utilizzato, e, se ben abbinata, prolunga la vita del materasso consentendo una circolazione ottimale dell’aria.

Acquistare un materasso nuovo per posizionarlo su una rete molto vecchia e magari poco adatta alla tipologia di materasso che abbiamo scelto, comprometterà sicuramente le sue performance: si rischia di non avere sufficiente sostegno, abbassare il livello di comfort che il materasso ci offre, e addirittura di ridurre notevolmente la sua durata di vita!

Il guanciale, infine, perfeziona la posizione del corpo, fornendo supporto  alla nostra colonna vertebrale ove il materasso non può arrivare. La sua funzione è quella di allineare naturalmente testa e collo e rilassare la muscolatura della zona cervicale, assicurando a tutta la colonna vertebrale una corretta postura durante il sonno.

A cosa serve?

Tutte e tre le componenti del sistema letto devono lavorare in armonia per offrirci una prestazione complessiva il più adeguata possibile alle nostre esigenze di comfort, elasticità e sostegno, e per garantirci notte dopo notte un riposo salutare e rigenerante.

scritto da on Materassi

Nessun commento

  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites

Ad oggi convivono nel mercato dei prodotti per il riposo tre grandi famiglie di materassi: a molle, in lattice e in memory. Spesso, apprestandoci a scegliere un nuovo materasso, ci informiamo sulle differenti caratteristiche di queste tre tipologie di prodotti, pensando che la scelta dell’uno piuttosto che dell’altra sia già un passo decisivo verso il nostro acquisto.

Ma attenzione: grazie alle continue innovazioni nelle tecniche costruttive dei materassi, prodotti appartenenti alla stessa famiglia (memory, molle, lattice) possono offrire caratteristiche anche molto differenti fra loro, tanto da rendere assai complesso il confronto anche per gli addetti ai lavori!

Per intenderci: non è detto che un materasso a molle presenti un comfort o una ergonomia inferiori a quelle di un ottimo materasso in lattice… Questo anche grazie, e soprattutto, alla sempre maggiore importanza assunta dall’imbottitura e dalla fodera che ricoprono la struttura interna del materasso. Per rimanere nel nostro esempio, fodere che contengono strati di lattice o di memory sono in grado di regalare a materassi a molle dal sostegno deciso un comfort eccellente, un’accoglienza soffice, un’elevata ergonomia, influendo in modo decisivo sulla prestazione del prodotto.

Il nostro consiglio è semplice: non limitarsi mai ad una “definizione” o ad una scheda tecnica per valutare le caratteristiche di un materasso, ma recarsi di persona a provare più modelli differenti, supportati dalla guida di un consulente professionale… Per valutare di persona il grado di rigidità, il livello di ergonomia e il tipo di comfort che meglio si addicono alle nostre esigenze, alla nostra corporatura e soprattutto ai nostri gusti!

scritto da on Materassi, Sleep

Nessun commento

  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites

Molti Clienti che si recano presso i Punti Vendita, così come molti utenti del web, domandano quale sia “il miglior materasso in commercio”.

Non abbiamo dubbi: il migliore non esiste!

Se  chiedessimo a 100 persone qual è il numero giusto per un paio di scarpe avremmo molte risposte diverse. Se facessimo provare a 100 persone che indossano normalmente una scarpa N°42 , la medesima scarpa N°42, molti non la troverebbero comoda, perché non tutti i “piedi 42” sono uguali.

Allo stesso modo non può esistere un materasso adatto a tutti.

Guardiamo le persone che ci stanno attorno: quante corporature differenti vediamo? Ad ognuna di queste potrebbe andare bene un materasso differente.
Esistono tantissime variabili che incidono sulla scelta del materasso (peso, altezza, struttura corporea, patologie, posizione prevalente di riposo, gusto personale, abitudini…) e quindi una serie infinite di combinazioni…

Fortunatamente le moderne tecniche di progettazione permettono di realizzare sistemi letto estremamente versatili, adatti a soddisfare una “fetta” di utenti abbastanza vasta.

Ma non fermiamoci mai al solo consiglio di un parente, di un amico, di un conoscente, o al contributo di un utente che sul web ha condiviso le proprie impressioni di utilizzo di un certo prodotto. Sicuramente si tratta sempre di indicazioni molto utili, ma non dimentichiamo che il miglior materasso è il miglior materasso per noi, e che la nostra scelta dovrà essere assolutamente personale.

Quando qualcuno ci dice di dormire bene su un certo modello di materasso, chiediamoci sempre qual è il suo termine di paragone (su che tipo di materasso dormiva prima di avere acquistato il nuovo?), che tipo di corporatura ha questa persona (è simile alla nostra oppure molto diversa?), su quale piano d’appoggio ha collocato il materasso… e le domande potrebbero essere ancora maggiori, tante quante le variabili che entrano in gioco quando valutiamo un materasso!

Il migliore materasso non esisteIn sintesi: è sempre importante informarsi su quanto sia ritenuto valido un prodotto dagli altri, e un numero consistente di persone che si trovano bene con uno stesso prodotto può darci una certa tranquillità, ma non basiamo la nostra scelta solo su questo parametro, perché rischiamo di non acquistare il prodotto migliore per le nostre esigenze.

 

scritto da on Materassi, Sistema Letto

Nessun commento

  • Facebook
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Add to favorites
La scelta del materassoOrientarsi nella giungla

Il materasso è un prodotto semplice solo in apparenza, dal momento che le nuove tecnologie e i materiali innovativi che di anno in anno si affacciano sul mercato, uniti alla molteplicità dei trattamenti e dei sistemi di lavorazione dei materiali, contribuiscono a creare una vera e propria giungla in cui orientarsi. A complicare il tutto, inoltre, vi è il fatto che la scelta di un materasso piuttosto che un altro è legata a moltissimi fattori, dai più banali (e pur fondamentali) come il nostro rapporto peso/altezza e la nostra struttura corporea di singolo o di coppia; ai più  soggettivi come l’abitudine (ciascuno di noi è sicuramente “abituato” ad un certo tipo di materasso), la nostra sensibilità al caldo e al freddo, la posizione in cui dormiamo, eventuali patologie, e molto altro ancora.

Il consulente specializzato

Una scelta oculata richiede la capacità di individuare tutti questi fattori e sintetizzarli, per individuare i prodotti più adatti a soddisfare tutte le nostre esigenze. Una sintesi che solo chi ha grande competenza ed esperienza in questo settore è in grado di fare insieme a noi. Per scegliere bene un sistema letto è essenziale, quindi, per prima cosa, visitare di persona un Punto Vendita, e rivolgersi ad un consulente specializzato.
Un bravo consulente è colui che può fare la differenza tra una scelta e la giusta scelta. Come? Facendoci le domande corrette, utili a fare emergere tutte le nostre esigenze, le nostre abitudini e i nostri gusti in materia di riposo. Fornendoci una serie di proposte ed argomentandoci in modo chiaro i motivi alla base dei suoi consigli. E soprattutto fornendoci supporto durante la prova dei materassi proposti!

Provare di persona!

Ed ecco infatti il secondo punto essenziale della scelta del materasso: la prova. È  fondamentale provare di persona e con attenzione i diversi materassi che il consulente ci propone poiché solo noi siamo in gradi di “sentire”e capire qual è il sistema letto più adatto a noi. Quando ci distendiamo sul materasso non dobbiamo concentrarci sulla struttura o sui materiali con cui è stato costruito, ma rilassarci e “sentire” se:

  • Il nostro corpo affonda nel materasso senza che questo sia eccessivamente cedevole all’altezza del bacino
  • il materasso segue bene le nostre forme e non lascia zone sospese (in particolare la zona renale)
  • non percepiamo eccessiva pressione in particolare sulle spalle o sui fianchi (sdraiati su un fianco) e sui glutei e le scapole (se stiamo proni)
  • manteniamo la nostra colonna vertebrale in posizione corretta senza sforzo
    ci sentiamo rilassati e comodi

Se cerchiamo di dare ad ogni sistema letto un voto per ciascuno di questi punti, facendoci aiutare e guidare dal nostro consulente, arriveremo abbastanza facilmente ad individuare il nostro prodotto.